martedì 17 marzo 2015

Cinquanta sfumature di mistero (Pasticca, atto II)

LAPAZZA: Prima è passato Pasticca al banco del prestito e mi ha parlato della sua ex! Una storia che non t'immagini neanche.
IO: Non che da lui mi attenda qualcosa di normale.
LAPAZZA: Ha detto che lei faceva l'amore solo in pubblico!
IO: ??? Andiamo bene. Già sarebbe pesante "in pubblico" ... ma "SOLO in pubblico" è micidiale. Voglio dire ... ci sono anche delle difficoltà logistiche. Vuol dire che per lo più vai di mano.
LAPAZZA: Ha detto ci dovevano essere almeno due persone a guardare.
IO: Vabbè dai quante storie ... è un pubblico ristretto, già m'immaginavo il Madison Square Garden!
LAPAZZA: Ha detto anche che questa tipa era una "fascistona".
IO: Non so che relazione ci possa essere con il farlo in pubblico ma aggiunge ulteriore colore alla faccenda. Oltretutto lui non è comunista?
LAPAZZA: Sì infatti! Sarà una specie di punizione politica?
IO: Ahah può darsi! O forse volevano materializzare il vecchio concetto degli opposti estremismi che finiscono per unirsi!
LAPAZZA: Ma il meglio è che dopo avermi fatto sto racconto ha commentato dicendomi le sue riflessioni a distanza di tempo. Secondo lui al giorno d'oggi "il sesso è svalutato" e i musulmani "forse fanno bene a imporre il burka perché aiuta a preservare il mistero".
IO: Certo che tra farlo in pubblico e mettere il burka ci sarebbero in mezzo un po' di sfumature.

1 commento:

  1. I pazzi sono attratti dalla biblioteca, come gli zombi dai supermercati. :-)

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono moderati. Se state per raccontare una vostra scena da una biblioteca, sappiate che i nomi di luoghi e persone verranno modificati.