domenica 4 marzo 2012

Rainbird (L'eletto, atto II)



LAPAZZA: Ha detto Bruno di chiamarsi Rainbird.
IO: Eh?? E cosa vorrebbe dire?
LAPAZZA: Uccellino della pioggia. È il suo pseudonimo come artista. Dice che gliel'ha dato una volta Gesù.
IO: Gesù chi?
LAPAZZA: Gesù Gesù!
IO: Main che senso scusa?
LAPAZZA: Lui dice di parlare con Gesù.
IO: Ah, benissimo!
LAPAZZA: In pratica un giorno era in un prato a fare una domanda a Gesù. Ed era un prato di quelli con il sistema automatico per annaffiare, sai? A un certo punto il sistema si è attivato e lui ha iniziato a prendersi l'acqua addosso ma invece di scansarsi è rimasto a prenderla.
IO: Per rinfrescarsi le idee immagino.
LAPAZZA: Ha detto che alzò gli occhi al cielo e che Gesù gli disseTu sei Rainbird.

Poi succede che hai un'illuminazione, vai su google, digiti Rainbird, immagini e …
 

1 commento:

Tutti i commenti sono moderati. Se state per raccontare una vostra scena da una biblioteca, sappiate che i nomi di luoghi e persone verranno modificati.