giovedì 1 marzo 2012

Mobbing


LAPAZZA: Non pensavo che avrei di nuovo lavorato in una biblioteca.
IO: Perché?
LAPAZZA: L'anno scorso quando le pulivo poi alla fine mi licenziarono. Anzi, non mi rinnovarono il contratto.
IO: Come mai?
LAPAZZA: Ne combinai un paiouna volta mi ero truccata un pochino per non andare con gli occhi pesti la mattina. Solo che questi trucchi li avevo trovati su un giornalino da edicola tipo Astra ed erano andati a male. In pratica mi eran venuti gli occhi tipo panda, mi frizzavano, mi era venuto tutto viola. Anche la bocca mi era gonfiata. Sembravo una drogata e c'erano loro a chiedermiMa cos'hai fatto ieri?e cose così.
IO: Ahahah.
LAPAZZA: Poi un'altra volta successe che avevo sonno ... sai, si entrava al lavoro alle 6 di mattinaIo quel giorno avevo proprio sonno e in pratica entrai al lavoro ma dopo un po' mi misi su una scrivania, mi sdraiai e mi ci addormentai. E loro si incazzarono
IO: Non c'è più rispetto per i lavoratori!

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono moderati. Se state per raccontare una vostra scena da una biblioteca, sappiate che i nomi di luoghi e persone verranno modificati.